L’ATTORE E LA MASCHERA

Workshop intensivo sul lavoro dell’attore con la maschera

Tutto ciò che è profondo ama la maschera.

F. Nietsche in "Al di là del bene e del male”

 

La maschera comporta un enorme lavoro fisico e sviluppa l'abilità recitativa dell'attore, anche una volta rimossa.

Indossare una maschera significa divenire ciò che la maschera mostra, rivelare un’apparenza, un’entità, una forma che non appartiene all’aspetto visibile dell’indossatore, ma a qualcosa che lui stesso custodisce all’interno del proprio essere e che, attraverso la maschera, trova la strada per emergere. La maschera comporta una relazione dinamica con l’attore, poiché ha bisogno del suo corpo per prendere vita, per respirare. Ma l’attore deve essere pronto a mettersi a completa disposizione della maschera, fare vuoto nel proprio corpo, ricercare il silenzio dentro di sé, affinché questa gli indichi la natura del personaggio. Deve poter plasmare, mutare e trasformare il proprio corpo per permetterle di manifestarsi, deve rendere il proprio corpo e la propria voce duttile, malleabile, capace di compiere la metamorfosi. La maschera richiede all’attore di trovare una verità profonda e lo invita ad una essenzialità fisica e corporea per incontrarsi con lei.


 

Il laboratorio è articolato in tre fasi di lavoro:

Nella prima dopo un training fisico basato sulla biomeccanica teatrale, il metodo Nikolais, il partnering e le arti marziali cinesi, preparatorio all’indosso della maschera, si indagheranno i principi per dare vita alla maschera stessa e cercare il personaggio che essa può accogliere. Particolare attenzione verrà data alla creazione di un vocabolario scenico comune.

La seconda fase mira a trasmettere strumenti utili e una metodologia di approccio che possano essere validi per il lavoro con diverse tipologie di maschere teatrali: dalla maschera grottesca a quella in lattice, dalla mezza maschera alle maschere del Teatro Noh. In questa fase ci si concentrerà sulle improvvisazioni e sulla creazione individuale e collettiva.

Nella terza fase verranno fatti dei rapidi cenni sulla presenza e sull’uso della maschera in tempi e luoghi diversi attraverso una raccolta di materiale iconografico e video per approfondire i temi trattati nella prima e seconda fase.

Le maschere che il laboratorio utilizza sono le maschere create dalla compagnia Zaches Teatro per i propri spettacoli nel corso di 10 anni di attività.

Ai partecipanti è richiesto di portare alcuni vestiti e oggetti utili nella costruzione del personaggio.

La formazione si rivolge ad attrici e ad attori, a studenti di teatro, coreografi, registi, marionettisti e a tutti coloro che intendono avere un approccio con il mondo della maschera e con il teatro fisico.

©2014 ZACHES TEATRO

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-googleplus
  • Instagram Zaches Teatro
  • Wix Facebook page

Associazione Culturale Teatrale Zaches Teatro - Via dell'Arrigo, 14 - 50018 Scandicci (FI)   - infozaches@gmail.com