Laboratorio Quartetto d'Arti

Il Laboratorio di teatro di figura e musical "Quartetto d'Arti" di Zaches Teatro è nato grazie al  progetto di laboratori teatrali del Teatro della Toscana dedicati alle zone colpite dal terremoto. Le 12 ore consecutive del laboratorio con gli stessi studenti delle scuole ha consentito di affrontare molti temi e soprattutto di andare subito in profondità. Da un giorno all’altro infatti gli studenti riuscivano a ricordare quasi tutto quello che proponevamo loro e anche a interiorizzarlo poco a poco.

Molto interessanti i feedback degli studenti: chi ha detto che ha imparato il senso del fare silenzio, chi ha imparato a stare con persone con cui non voleva stare né parlare, chi ha detto di sentire di più la classe come gruppo.


Insomma l’obiettivo dell’esperienza artistica in sé è arrivato in pieno, ovvero non l’apprendere un’arte, ma carpirne i principi e gli insegnamenti che ne stanno alla base.

CONCLUSIONI

Confrontandosi con gli insegnanti che hanno seguito il percorso è emerso che in generale gli studenti hanno assunto un’attitudine molto diversa rispetto a quella che avevano quotidianamente. Gli studenti solitamente più confusionari e con meno capacità di attenzione sono stati molto attivi e riuscivano a interiorizzare e memorizzare fisicamente i concetti base, anche se talvolta facevano fatica a stare dentro le regole date.

Le persone più timide sono riuscite ad entrare di più nello spirito di gruppo senza stare sempre in disparte. In generale hanno cercato di sviluppare un’attenzione diversa, che non è quella direzionata verso un concetto o un tema in particolare, ma un’attenzione a ciò che succede in se stessi e negli altri e intorno a tutti loro, in altre parole: hanno amplificato la loro percezione interna ed esterna. Hanno pertanto imparato ad osservare i compagni a cui non prestavano attenzione o vicino a cui non volevano stare: si pensi alla difficoltà a questa età di far lavorare insieme maschi e femmine. Grazie ai momenti di analisi e confronto hanno imparato ad esprimere concetti concreti in base a ciò che vedevano e sentivano e non in base a ciò che pensavano o proiettavano.

 

Tuttavia è rimasta la difficoltà di andare in profondità nella capacità di esprimere emozioni profonde e difficoltà emotive. Finché il tema era trattato fisicamente ed esternamente erano molto partecipativi, ma quando si chiedeva loro “cosa avete sentito” solo alcuni hanno avuto il coraggio, o forse la chiarezza, per riuscire ad esprimerlo.

 

©2014 ZACHES TEATRO

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-googleplus
  • Instagram Zaches Teatro
  • Wix Facebook page

Associazione Culturale Teatrale Zaches Teatro - Via dell'Arrigo, 14 - 50018 Scandicci (FI)   - infozaches@gmail.com